giovedì 1 maggio 2008

I Maggio casalinguo

Eccoci,
scrivo solo un paio di cosette.
Oggi c'è stato in tv un mio personale mito: "Bianco, Rosso e Verdone". E' incredibile che lo facciano sempre quando non c'è nessuno a guardarlo, le feste oppure in piena estate alle 4 di notte.. E' un capolavoro e mi fa tornare nella nostra vecchia Italia e poi Verdone è un mito, ho passato tutta la mia infanzia a guardare i suoi film insieme alla mia amica Mary.. Li sappiamo praticamente tutti a memoria.. NONNAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!
Va beh, oggi io e il cammello siamo stati separati, ognuno a casa propria. In compenso a pranzo è venuto qui mio fratello con mia cognata e il mio cucciolo.
Dopo mangiato siamo scesi in cortile a giocare a palla con Cristian. Sono rientrata un attimo in casa per mettermi le scarpe e ho risceso di corsa le scale. Arrivata fuori c'era lì il pallone e in un impeto di gagliarderia c'ho tirato un calcio forte per farlo andare contro il muro della casa di fronte, dove giocavo sempre da piccola. Evidentemente il calcio è stato troppo forte e la palla m'è rimbalzata a tutta velocità in faccia..
Che coglionaccia che sono..
Io e mia cognata c'abbiamo messo un quarto d'ora a riprenderci..
Poi Cristian m'ha chiesto di rifarlo infinite volte..
Che zia fantozziana che si ritrova il mio topo..
Va beh, vado a leggermi un po' Thoreau, anzi, a proposito, una sua chicca, ragazzi, leggetelo, è un po' palloso ma ha tanti insegnamenti da dare per affrontare meglio la vita.

"Certamente potranno viaggiare quelli che si sono guadagnati i soldi del biglietto se pure vivranno tanto; ma per allora, probabilmente, avranno perso l'elasticità e il desiderio di viaggiare"

RAGAZZI, SVEGLIAMOCI!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nessun commento: