lunedì 19 maggio 2008

Post-weekend pre-pensionamento

Eccomi qui, più pensionata che mai!
Andiamo con ordine.
Venerdì sera cena con amiche. E' stato bello, abbiamo parlato fino a notte fonda, mangiato come delle scrofe e bevuto il giusto, non tanto.
Ecco la tortina che ha chiuso il pasto. La decorazione lascia un po' a desiderare, ma era molto buona!!!

Tornata a casa alle 3.30 e mi sentivo un po' lo stomaco sotto sopra, ma mi sono addormentata lo stesso, dopo poche ore sarei dovuta andare a lavorare.
Alle 5.30 un dolore lancinante allo stomaco m'ha svegliato, la cena mi si riproponeva e il bruciore non mi faceva dormire.
Acqua e limone, niente.
Due dita in gola, niente.
Ancora due dita in gola, ancora niente.
Ho continuato così fino a quando è suonata la sveglia. L'ho rispenta e ho capito che non sarei andata a lavorare quel giorno.
A metà mattina, la mia mammy è andta a comprarmi lo yogurt bianco (ve lo stra-consiglio, in caso di bruciore allo stomaco) e il dolore m'ha dato una tregua tanto che ho dormito qualche ora la mattina.
A pranzo niente e a merenda un altro yogurt.
Cena con riso in bianco.
Nel pomeriggio è arrivato il cammello e siccome doveva comprarsi delle cose tecnologiche siamo andati in un centro commerciale.
Poi cena, rifiuto di un invito ad un raduno a Cremona e filmettino nella mia cameretta.
Stramazzo addormentata dopo 10 minuti.
Gianni si guarda 2 film e mi sveglia chiedendomi se potevamo lasciare i letti così (avevamo avvicinato il mio e quello di mio fratello, che ora è diventato il mio comodino). Rispondo di si, ma in quel momento avrebbe pure potuto vendermi un'enciclopedia talmente ero stronata..
Ci siamo svegliati con la sensazione di aver dormito in campeggio: in realtà i letti continuavano a dividersi e abbiamo passato la notte col culo all'aria..
Va beh, la domenica è scivolata tra un'alzata tarda, pranzo, sguardo oltre la finestra in cui si agitava una tempesta di pioggia, filmettino, pennica e cena.
Il mio stomachino era ancora provato.
Oggi è stato molto traumatizzante tornare a lavoro, le prime ore, la tentazione di andarmene era fortissima, non vedo l'ora di finire...

Ecco la ricetta dell'Albero di Nutella:

Ingredienti:
50 g di farina
80 g di zucchero
2 uova
1 bustina vanillina
500 g di mascarpone
qualche cucchiaio di Nutella
panna per decorare

Frastare per almeno 10 minuti lo zucchero e le uova fino a quando diventano spumosi.
Aggiungere piano la farina e la bustina di vanillina.
Versare il composto in 3 tortiere con diametro diverso l'una dall'altra (se non ce le avete, lo versate tutto in una e poi tagliate a dischi, ma in questo caso la cottura è un po' più lunga). Io per la cima ne ho usato uno a forma di alberello di Natale.
Mettere in forno preriscaldato a 180° per 15 min.
Far raffreddare (io le ho lasciate 10 min. a stemperarsi in forno) e poi nel disco più grande spalmare la crema ottenuta unendo il mascarpone alla Nutella (potete mettercene a vostro piacimento, io ho usato poco meno della metà di un bicchiere).
Continuare così con gli altri strati e poi decorare con panna o quello che volete voi.
Attenzione, E' UNA BOMBA!!!!

Nessun commento: