martedì 24 giugno 2008

Compleanno del mio Tato

Eccomi qua. Sono appena tornata da casa di mio fratello, lui è a Bologna per lavoro, ma io, mia cognata, Charo (un'amica) e il mio tato siamo stati a mangiarci un gelatino in un baretto coi tavolini all'aperto.
Inutile dire che quel criminale di mio nipote ha attirato l'attenzione anche di quelli che abitavano al 7° piano del palazzo all'angolo con le sue frasi ad effetto.
Il fatto è che ultimamente queste finiscono sempre con la fatidica frase, pronunciata a denti stretti e con sguardo di sfida: ANCULO!
Mi fa morire dal ridere e più cerchi di essere serio quando lo sgridi o fai finta di niente e più la risata è pronta a scoppiare agli angoli della bocca..
Beh, non gli ho ancora preso il regalo, perchè la festa vera la facciamo sabato pomeriggio, ma stavo pensando di prender qualcosa di violento o comunque di molto gigante, voglio che il mio regalo sia bellissimo.
Andrò giovedì al Toys e sceglierò, mi farò prendere dall'ispirazione.
Ok, ora vado, devo ancora docciarmi e lavarmi i capelli e prepararmi la colazione, e....

Nessun commento: