sabato 5 luglio 2008

Pensavate che mi fossi dimenticata, eh?! Eh?!

Ciao ragazzi, ci sono, sempre viva e presente. Ho trovato un internet point e ne approfitto per tenere aggiornato il blog e controllare la posta e ricaricarmi il lettore mp3 che spero non sia morto, ma solo scarico..
Dunque, andiamo con ordine, il viaggio è andato bene, nello scompartimento con me c'erano una ragazza che accompagnava in Calabbria il figlio di un'amica, un ragazzo siciliano di poche, ma significative parole e a Bologna è salita un'altra ragazza. Per tutta la sera il bambino ci ha asciugato con storie da elementari demenziali, ma l'ho rivalutato molto quando mi ha detto che sembravo una ragazza di 16/17 anni..
La notte non ho dormito molto perchè non potevo allungare le gambe e sono stata un po' rannicchiata, poi alle 2 hanno spento l'aria condizionata e fino a Salerno, vero le 6 abbiamo fatto la sauna. Sono andata a rincorrere il controllore per chiedergli di accenderla, ma mi ha solo presa per il culo dicendomi che si era rotta..
Va beh, la mattina alle 8 sono arrivata a Scalea, ho fatto colazione e sono andata subito in spiaggia con le mie zie. Sono le sorelle di mio padre, una è la padrona di casa, è dolcissima, l'altra è una suora quasi ottantenne che sta uscendo fuori di testa.
Le nostre giornate tipo sono all'insegna del pensionamento, ma già lo sapevo e poi mi serve riposarmi.
Ci svegliamo presto, colazione veloce e poi in spiaggia fino all'ora di pranzo. A casa ci facciamo un primo o un secondo (siamo tutte a dieta) e poi un riposino. Dopo, di nuovo in spiaggia fino all'ora di cena. Cena, doccia rinfrescante e poi passeggiata.
Il paese l'hanno sistemato bene, ormai c'è tutto, è una cittadina praticamente. Siamo sempre riuscite a resistere alla tentazione del gelato e spero di riuscire a perdere almeno un chiletto prima della partenza perchè se no a schifìo finisce..
Non mi entra più niene, cazzarola..
Per creare le condizioni migliori al dimagrimento mi sto facendo km e km di passeggiate e non sto mangiando schifezze.
Con una di queste passeggiate ieri ho sderenato la suora.
Stavo per partire in missione quando mi si è affiancata e ha detto di voler venire con me, io le ho detto:"Zia, guarda che vado lontano" E lei ha acconsentito ugualmente. Ogni tanto le chiedevo se ce la faceva, ma coninuava a dire di si e io andava e andavo e andavo. Solo che mi sa che non ce la faceva veramente, ieri pomeriggio le si è gonfiato il ginocchio e s'è "curcata" al tramonto..
Penso che mi abbia dedicato una preghiera speciale nel suo rosario serale..
Già dal primo giorno ho iniziato ad abbronzarmi, spero di tenere il ritmo.
Qui ci starò fino a mercoledì, poi trascorrerò qualche giorno sulla costiera amalfitana dalla mia cuginetta Paola e tornerò sabato direttamente ad Alessandria dal cammello.
L'ho appena sentito ed è partito anche lui con un suo amico con l'Harley, campggiano a Viareggio, spero che si diverta e si riposi un pochino, sta sclerando di lavoro ultimamente..
Va beh, vado, devo guardare ancora qualcosina in rete, mi sembra di essere stata esauriente per il momento..
Baci dalla Calabbbrrhia!

Nessun commento: