mercoledì 13 agosto 2008

Riassunto puntate precedenti

Allora, la vostra eroina nell'ultima puntata del vostro telefilm preferito era appena tornata dal giro turistico per Milano con le sue amiche.
Sabato sera sono rimasta a casa e mi sono sparata un paio di filmetti, non ricordo quali.
Domenica l'ho passata e vegetare in attesa di un segnale di vita da parte del cammello Gianni. Questo segnale è giunto la sera tardi (ha detto che ha riflettuto per tutta la settimana e hacapito di amarmi per cui ha detto che cercherà di non fare più il cazzone) quando ormai ero impossessata dal demonio di Twin Peaks: ebbene si, sono riuscita a guardarmi in un giorno solo tutta la prima serie (7 puntate) e sono sopravvissuta psicologicamente. Certo, ogni tanto la notte, quando vado in bagno prima di andare a letto, nel buio ho paura di incontrare Bob seduto sulle scale o sul watero nel mio lettino, però sento che questa mia paura sta scomparendo.
Buono.
Lunedì ho fatto diverse commissioni: in comune per la nuova carta d'identità e ho scoperto che ora vale 10 anni, per cui fra 5 anni quando andrò a cambiarla e sarò ormai una vecchiaccia con le rughe intorno agli occhi, avrò ancora la foto di quando ero una vent'enne spenZierata; spese folli al centro commerciale e al supermercato; preparazione salame di cioccolato e di qualche vasetto di marmellata, gusti percoca e fragole con frutti di bosco.
La sera è venuto qui Gianni e abbiamo fatto i piccioncini picciò. Ha dormito qui e il giorno dopo, ieri, ci siamo svegliati alle 5.30 perchè riuscisse ad arrivare a lavoro in orario.
Ieri ancora commissioni, con mio padre la mattina e poi di nuovo marmellate il pomeriggio, prugne, buone buone..
A settembre mi sparerò un sacco di crostate, sto già pensando alle ricette, non vedo l'ora!!!! Speriamo che siano venute buone e non troppo dolci o troppo acidule o senza zucchero, o..
Poi la sera l'ho passata da Charo a spettegolare.
Oggi ho ancora commissionato e sono andata a salutare i miei zietti, si perchè: STASERA PARTO!!!
Il mio tour inizierà con qualche giorno a Dublino, in compagnia di Cinzia e Marta che si sono trasferite lì. Marta mi ha anticipato che fa un freddo pazzesco e mi devo portare roba invernale, spero abbia esagerato, se no per lo shock termico mi viene un infarto! Il mio bagaglio (porto solo quello a mano) è abbastanza pesante, mi sa che i 10 kg limite li ho superati, spero non mi facciano storie, altrimenti non so proprio cosa fare, però di solito il bagaglio a mano non lo pesano mai, mah, tenete i diti incrociati per me!
Ora mi sa che mi faccio una pennicuccia, se riesco, così mi riposo un poquito..
Ah, la ricetta del salame!
Gli ingredienti non li peso mai, vado sempre ad occhio, anche perchè è un dolce in cui ci si può mettere praticamente tutto quello che si vuole!
Io questa volta l'ho fatto con:
- biscotti oro saiwa
- altri biscotti trovati in casa (al burro e Digestive)
- cioccolato fondente tagliato a pezzetti
- cacao amaro
- zucchero
- 1 tuorlo
- 30 gr di burro sciolto
- nocciole
- pinoli
- latte
Come prima cosa io passo i biscotti e parte delle nocciole nel passaverdura in modo che si sbriciolino per bene. Tenerne da parte una manciata per dopo, magari si quelli che sono rimasti un po' più grossi. Poi aggiungo un po' di zucchero, il cacao, il tuorlo, il burro e infine le nocciole e i pinoli. Amalgamo tutto con un cucchiaio di legno e poi aggiungo il latte, un cucchiaio per volta e impasto con le mani fino ad ottenere un assembramento abbastanza omogeneo.
In pratica è sbricioloso, ma schiacciandolo tra le mani deve rimanere attaccato, non so come spiegarlo bene.
Poi prendo un po' di carta da forno e sopra ci verso la parte dei biscotti sbriciolati tenuti da parte e ci adagio il "polpettone". Lo modello con le mani per ottenere una forma cilindrica allungata e poi lo giro nella carta cosparsa di briciole per dargli meglio la forma. Per tenerlo fermo bene, oltre alla carta da forno lo avvolgo nella stagnola e lo metto in frigo per qualche ora. Io l'ho preparato dopo pranzo e dopo cena era buono, ma non penso ci vogliano così tante ore. E' naturale che magari farlo il giorno prima è sempre più buono.
Ecco la foto.

Nessun commento: