lunedì 20 ottobre 2008

Ombretto sfumato

BuonaSSera, buonaSSera!!
Sono tornata tra voi. Settimana scorsa è poi scivolata tra crisi premestruali che mi hanno affondato in una trappola tipo sabbie mobili. Mi sentivo invischiata e senza speranza, praticamente morta.
Il weekend è stato la fotocopia dello scorso, solo che il cammello non ha fatto mete, ma in compenso non s'è beccato testate in faccia. Il risultato di quella di domenica scorsa è ora diventato questo:

Inutile dire che l'ho preso per il culo per tutto il tempo, continuando a chiedergli di prestarmi il suo nuovo ombretto.
Complice l'umore nero, sono stata molto tenerona col mio cammello e ieri sera mi sono accasciata tra le sue braccia e non volevo più uscirne..
Ahh, che brutti, a volte, gli amori a distanza..
Sono tornata stamattina (senza Odissea) e oggi, dopo essermi scofanata i conchiglioni ripieni che sono avanzati da ieri, fatti dalla mia mammy, dopo una cazzeggiata sul web e dopo una fervente seduta ginnica in palestra, sono andata a fare un po' di shopping.
Mi sono presa le scarpe da ginnastica per l'inverno perchè ormai le converse sono diventate un poquito fresche, ho preso un inizio di regalino per Stefano, il mio nipotino, figlio di Mario, ho provato un paio di jeans e ho fatto fare avanti e indietro alla commessa per ben 2 volte perchè non mi stavano..
Alla terza, lei mi fa: "Vuoi che vada a prenderti una taglia in più?" e io le ho risposto: "No, senti, lascia stare, mi sono già umiliata abbastanza per oggi.."
Poi dentro il supermercato ho preso i pompelmi perchè voglio provare a fare la marmellata col succo e ho preso anche il cappello da strega che dovrò indossare sabato alla festa di Stefano.
Mario mi ha detto che è tutto esaltato perchè la strega arriverà alla sua festa di compleanno, spero di non deluderlo e soprattutto di non farmi riconoscere!! A questo proposito, un giorno di questi mi dovrò comprare qualcosa da mettere in faccia per camuffarmi un po'..
Va beh, vi lascio con la ricetta di una tortina che ho fatto settimana scorsa per i miei zii che sono tornati da Scalea (BEATI LORO!!!).

Crostata con marmellata di uva fragola:



Ingredienti:
X la pasta frolla:
240 gr di farina
160 gr di burro
80 gr di zucchero
la buccia grattuggiata di 1 limone
due tuorli d'uovo

X la marmellata:
uva fragola
la metà in peso di zucchero.

In una ciotola versare la farina, lo zucchero, la buccia del limone, i tuorli e il burro freddo tagliato a dadini. Lavorare il tutto velocemente fino a formare una palla. Avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla in frigo a riposare per almeno 1 ora.
La marmellata io l'avevo preparata a settembre, per cui non ho dovuto faticare molto. Per farla ho lavato e pulito gli acini, tolto i semini, pesato il tutto e messo in una pentola. Quando si sono sciolti bene gli acini e s'è addensato il tutto, ho versato nella pentola la metà del peso iniziale della frutta in zucchero. Mi sono dimenticata di dire che fin dall'inizio bisogna continuamente mescolare per non far attaccare il composto alla pentola e dargli un sapore di bruciato. Una volta che s'è addensato di nuovo per bene (fare la prova versandone qualche goccia su un piatto: se non cola è buona) ho versato nei vasetti precedentemente sterilizzati, chiuso per bene e li ho avvolti al caldo in una coperta. Bisogna lasciarli raffreddare e poi li potete riporre in un luogo fresco e asciutto, senza esporli al sole. Di norma li apro dopo che sono passati almeno 40 gg.
Quindi, una volta passato il tempo di riposo in frigo della frolla, l'ho stesa in una tortiera lasciandone un po' per le decorazioni; ho versato il vasetto di marmellata livellando bene e poi ho fatto qualche decorazione con gli stampini per i biscotti a forma di fiorellino.
Io non l'ho assaggiata, ma la pasta frolla era buonissima, lo so e la marmellata pure perchè ne ho lasciata un po' nel vasetto e venerdì mi sono fatta pane caldo, burro e marmellata a merenda: UNA GODURIA!!!

Nessun commento: