venerdì 31 ottobre 2008

Terremoto in paradiso!

Sono appena tornata dalla mia prima serata da "Tortiera a domicilio" e devo ammettere che forse è stato un mezzo flop.. Gianluca non mi aveva avvisata che il suo forno non è completamente governabile (è di quelli a gas e la temperatura la si legge nella lancetta che si muove) e la base della torta s'è un po' bruciacchiata per cui ho dovuto grattar via tutto il bruciato e mentre lo grattavo s'è spezzata la torta in due.. Insomma un disastro!
Però la crema è venuta buona e il salvato della base non dev'essere tanto male, aspetto notizie da Gianlu domani!!
La foto è questa:

Ingredienti
Per la base:
150 g di farina
100 g di fecola
4 uova (ne metterei 3 la prossima volta)
200 g di burro
150 g di zucchero
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito
Per la crema:
1 tuorlo
1 cucchiaio di zucchero
200 ml di latte
1 cucchiaio di farina
scorza grattuggiata di limone
200 ml di panna
Zucchero a velo per la copertura
Insomma è più a dirla che a farla.
Con la frusta elettrica montare il burro ammorbidito con lo zucchero. Aggiungere i tuorli, uno per volta, continuando a frustare. Setacciare poi sul composto le farine, il lievito e la vanillina setacciate. A questo punto montare a neve gli albumi (io li avevo buttati e ce ne ho messo solo uno, non dite niente!!!) e amalgamarli al composto con un cucchiaio di legno, mescolando dal basso verso l'alto. A questo punto versare nella tortiera imburrata e infarinata e mettere nel forno preriscaldato a 175/180° per 35/40 minuti.
Lasciare raffreddare un pochino nel forno prima di aprirlo.
Nel frattempo preparare la crema. In un pentolino versare lo zucchero e mescolarlo col tuorlo; aggiungere il latte, la scorza del limone e poi la farina. Accendere il fuoco e mescolare finchè non sobbolle e diventa densa. Togliere dal fuoco e mescolare di tanto in tanto per farla raffreddare. A parte montare la panna. Quando la crema si raffredda mescolarle insieme.
A torta raffreddata, tagliarla a metà e farcirla con la crema e poi spolverare la parte superiore con lo zucchero a velo.

Nessun commento: