domenica 30 novembre 2008

Compleanno papà

Il raffreddore non si decide a passare.
Ieri non ce la facevo più a stare in casa e sono andata in palestra per un'ora di tapis roulant. Al mio ritorno ho trovato il cammello a casa che raccontava ai miei le sue ultime sbronze..
Ho preparato la torta e poi finalmente, dopo 10 anni che lo dico, sono andata a comprare gli occhiali nuovi!! Sono bellissimi, bianchi e neri, da perfetta borghesotta che non sono e li ho pure pagati tantissimo, ma sono contenta, mi sembra di essermi tolta un peso.
La serata è stata casalingua e oggi abbiamo festeggiato il compleanno di mio padre. Mi sarebbe piaciuto fare una torta con l'impasto del pandoro, ma con la ricetta che ho io veniva troppo e a dimezzare le dosi era un casino e poi sarebbe stata la prima volta che lo facevo e non volevo che fosse un fallimento, così sono andata sul sicuro col solito pan di spagna: l'ho farcito con ganache al cioccolato fondente, crema chantilly e sopra chicchi di melograno, intorno i Togo a fare il bordo.
Mio fratello ha detto che erano troppi sapori e forse ha ragione, però è proprio bona!
Dunque, qui Cristian voleva aiutarmi a tagliare la torta, con la sua solita delicatezza..

Questa è la sezione della torta.

Nessun commento: