sabato 6 dicembre 2008

BuonasEra, buonasEra!!

Non sto scrivendo molto in questo periodo perchè sostanzialmente le mie giornate sono tutte uguali e poi mi sento molto introspettiva, penZo, penZo, penZo, penZo e più che altro sento il bisogno impellente di divergere il mio sguardo dai penZieri e soprattutto voglio qualcosa di nuovo nella mia vita, ma ancora non so cosa..
Ieri sera sono uscita con Gianluca, e tutti e due eravamo dei fichi pazzeschi con il cappotto nero!! Dopo un salto ad un centro commerciale per acquistare un libro e un regalino, dopo la cena al solito Old Wild West, siamo andati a vedere "Twilight"; me l'aveva proposto lui tempo fa e io non ero del tutto sicura, poi c'ho ripensato e alla fine c'aveva ripensato anche lui, nel senso che non lo voleva vedere. Nonostante tutti questi ripensamenti, ci siamo andati ed è piaciuto ad entrambi: si, è un po' da ragazzini, ma visto che il mio bisogno primario ultimamente è distrarmi, questo film ce l'ha fatta.
Oggi ho passato l'intero pomeriggio in palestra con, aggiunta al solito allenamento (non fa male, non fa male!!) una seduta al bagno turco, che è meglio! La serata l'ho invece trascorsa con Silvia e ci siamo dedicate alla "fabbricazione" del pudding.
La sua tortiera ad un certo punto ha ceduto e l'acqua che stava sopra ha iniziato a colare, per cui è venuto un po' più asciutto, ma il sapore è il solito gudurioSSo..
La foto, se mai questo pc riuscirà mai a caricarla, farà un pochino cacare, ma è per il solito motivo, mi manca la macchina digitale e le sto facendo col cellulare!!

Ingredienti:
175 g di farina
135 g di zucchero
50 e più g di cacao amaro
125 ml di latte
125 g di noci tritate (o la frutta secca che preferite)
una bustina di lievito
175 g di zucchero di canna
400 ml di acqua bollente
Procedimento:
In una ciotola mescolare gli ingredienti secchi (metà del cacao) e poi aggiungere il burro fuso e il latte. Alla fine aggiungere le noci tritate e versare il composto nella tortiera imburrata e infarinata. A questo punto mescolare il rimanente cacao con lo zucchero di canna e versarlo sul composto. Per ultimo, versare su tutto l'acqua bollente.
Infornare nel forno precedentemente riscaldato a 190° per 35 minuti.
Durante la cottura si gonfierà ed è molto probabile che poi si sgonfi, ma non fa niente, il risultato finale deve avere una consistenza budinosa con pezzi di torta cotta e altri pezzi no. Si taglia nella tortiera, si mettono le porzioni dentro delle ciotoline e si mangia il tutto tiepido. Il giorno dopo, per riscaldarlo basta versarci sopra del latte caldo o il iquido che si preferisce, rum, qualche liquore, acqua calda, quello che volete!
Vado a stirarmi i capelli, domani traversata per andare dal cammello.
No. non riesco a caricarla.. Lo farò poi, accontentatevi della mia opinione, anche perchè la foto fa schifo..

Nessun commento: