lunedì 23 febbraio 2009

Che sarà..

Che sarà, che sarà, che sarà della mia vita, chi lo sa?!

Io non lo so.

So solo che le nostre vite stanno in un equilibrio precario, molto precario, come l'intero mobilio di una reggia in bilico su un filo di raso, molto precario e basta uno starnuto o un silenzio prolungato per spezzare il filo.

Basta veramente poco.

Cercate di vivere fino in fondo il più possibile, non rimandate niente, potreste pentirvene, davvero.

Ma non ascoltatemi, in fondo sono solo una cogliona ubriaca..

Nessun commento: