martedì 10 febbraio 2009

Ustionata

Ieri sera, dopo il cazzeggio in giro per Milano sono andata al Carrefour che c'è qui vicino a me perchè dovevo prendere dei detergenti; già che c'ero e visto che ultimamente tutti mi dicono che sono pallida, mi sono fatta una lampada, di quelle che l'effetto si vede dopo qualche ora.
Stamattina, quando mi sono svegliata e sono andata in bagno, lo specchio ha riflesso un viso fuxia fosforescente al posto del mio solito. Cazzo.
Mi sono lavata per mezz'ora con l'acquq fredda e ho messo mezzo kg di crema, ma non è servito a niente.
E così sono andata a parlare con la proffa come se avessi passato l'ultima settimana svenuta in un deserto a causa degli effetti allucinogeni di un peyote.
Lei non ha fatto una piega, beno male, ma in compenso in molti mi hanno chiesto cosa avessi fatto..
Il clou è stato stasera a casa di mio fratello: stavamo giocando io, lui e Cristian e ad un certo punto mi sono fermata senza fiato e Cristian mi ha chiamata "Dai, corri zia Mary" e mio fratello "Ma no, dai, lascia stare la zia, è stanca, non vedi com'è rossa in faccia?!" e giù a ridere piegato in due..

Va beh, tornando alla mia odissea personale per la tesi, oggi la proffa mi ha trattata come se fossi un essere umano e dopo che le ho esposto una mia idea ha persino detto che le sembrava buona.
Mi aspetto l'inculata dietro il primo cantone..

Nessun commento: