giovedì 29 aprile 2010

E la crisi del sesto mese

Le ultime settimane sono state difficili.
Ho avuto dei pesanti screzi con Denis, che mi hanno portato a declassarlo da amico a conoscente. La cosa ha avuto diverse ripercussioni.
a. Mi sono sentita spaesatissima.
b. Ho capito di sentirmi così perchè in lui avevo confidato molto e che mi appoggio troppo alle persone. In pratica mi creo degli alibi viventi per trovare cosa fare, persa nei meandri di mille indecisioni e paure.
c. Il viaggio con me e lui soli è saltato.
d. Ho rinunciato al coast to coast.
e. Domani tornerò a Sorrento e ci starò fino all'inizio di giugno. Poi viaggerò per i fatti miei.
Rinunciare al coast to coast è stato pesantissimo.
Non ricordo un'altra volta nella mia vita in cui avrei voluto così tanto potermi sdoppiare: una parte rimanere a Sorrento, l'altra partire.
Non saprò mai come sarebbe stato effettivamente viaggiare insieme, i presupposti non erano ottimi, è anche vero che questa è una cosa che aspettavo tanto di fare, era da gennaio che la programmavamo, però per ribadire il punto b, era un progetto aperto e fatto da altri. Dovrò riuscire a farlo da sola, a viaggiare da sola, ad essere io ad aprire un progetto di viaggio by myself.
E se non ce la farò, allora vuol dire che mi merito di tornare indietro con la coda tra le gambe, a fare, come dice Paolo: "la vita da "pedina della società" come tutti gli altri... ed escluditi a prescindere emozioni così grandi.... a 35 anni farai un viaggio organizzato dove l'alpitour ti porterà in giro e ti farà trovare un cesto di frutta in camera... niente angoscia... niente emozioni.. niente soddisfazioni..."
E me lo sarò meritato.
Ok, vado va, devo finire di leggere Alice in Wonderland.
Scusate la lapidarietà..

3 commenti:

barracuda ha detto...

Ciao Mary. Senza entrare nel merito del privato. Parti! Ce la fai. Se lo senti, fallo. Questo per mia esperienza personale. In bocca al lupo.

Mary ha detto...

Ciao! Partirò, da sola, partirò! Fra un mesetto l'Australia sarà mia!

barracuda ha detto...

Ciao Mary! Beh,sono felice per te! Brava! Vedrai che ce la fai! In bocca al lupo!