lunedì 12 luglio 2010

Una eroina fuffa

Ecco quello che sono.
Ho passato la mattina a chiedere nei ristoranti lungo Mitchell St, la via principale qui a Darwin e sono anche passata nell'agenzia che cerca lavoro per i backpacker, ma mi hanno detto che essendo alta stagione ed essendoci a Darwin un sacco di persone ora (lo deduco anche io dal fatto che sto cambiando ostello ogni notte..), e' difficile trovare lavoro qui.
Quindi ho pensato ad una cosa.
Potrei usare i soldi che avevo messo da parte per comprarmi il biglietto di ritorno per l'Italia..
Quello lo prendo poi a settembre quando torno a lavorare a Sorrento, ah scusate, a Surriento..
Oppure boh, magari nei prossimi giorni il lavoro lo trovo.
Chi lo sa.
Nel pomeriggio dopo essermi addormentata come un vecchio alcolizzato sul dondolo, mi sono alzata e ho deciso di andare a vedere il tramonto dalla spiaggia di Fanny Bay.
Sull'autobus c'era un uomo visibilissimamente ubriaco con indosso una canotta rosa con scritto: "Only real men wear pink".
Mi ha fatto morire, le t-shirt che ci sono qui in Australia sono fantastiche, cazzarola.
Va beh, scesa dall'autobus sono stata adescata da un ragazzo israeliano perche' mi ha sgamata fotografare lo stesso divertente cartello pubblicitario che aveva fotografato lui. E abbiamo passato il resto della serata insieme. Il tramonto sulla spiaggia e' stato spettacolare, ma non ho potuto immortalarlo perche' la batteria della mia macchina fotografica mi ha abbandonata poco dopo essere arrivati sulla spiaggia.
Va beh.
Per una serie fortuita di coincidenze alal fine 'sto ragazzo dorme nella mia stanza in ostello!
Non so se e' per il mio eremitaggio, per la "scottatura" Gianni o per chissa' cos'altro, ma la vostra Bonazza ultimamente non e' minimamente interessata al lato sessuale degli approcci maschio/femmina.
E non immaginate quanto sia soddisfacente avere una conversazione con un semplice essere umano dell'altro sesso senza pensare continuamente a coinvolgimenti fisici o emotivi. E' una conquista per me.
Bene, vado a buttarmi nell'ennesimo letto sconosciuto..

Nessun commento: