martedì 26 ottobre 2010

Stangherrissima..

Dall'aeroporto di Perth, con la complicita' di una connessione gratuita, vi scrivo.
Sto per lasciare Perth e tornare alla mia amata Melbourne.
Sono stanchissima, il mio corpicino e' provato da settimane di dieta squilibrata, poche ore di sonno, contrari agenti atmosferici, scarsissima igene e attivita' fisica imprevista.
Mi fa male tutto, dalla testa allo stomaco alle ossa agli occhi.
Mi aspetta una notte lunghissima, arrivero' a Melbourne all'alba, riusciro' ad essere a casa di Claudia, la mia santissima e bellissima cugina in mattinata. Dopo una doccia corroborante e profumante mi buttero' nel letto, al mio risveglio i successivi 1829734917864 minuti li passero' col culo incollato alla poltrona speciale di Rob, una di quelle con le palline che ti massaggiano la schiena. Dopodiche' potro' tornare ad una normale vita sociale.
Vi lascio, una cicciona mi mette prescia per finire.
Mi butto su una panchina aspettando che mi imbarchino, sperando che non facciano in mille pezzi il mio stupendosamente anni 90 zainone e sforzandomi a tutti i costi di non addormentarmi col rischio di non imbracarmi.
Vi lascio, trovero' una bottiglietta di Yakult in tutto l'aeroporto per risistemarmi lo stomaco?
Non credo proprio..

lunedì 25 ottobre 2010

E alla fine, Perth!

Ciao fans sfegatati, da ieri sera sono a Perth, la capitale piu' isolata di tutto il pianeta.
E mi piace.
Il viaggio iniziava a pesare, soprattutto a livello sociale, avevo bisogno di un po' di spazio mio e non e' che ne ho avuto molto nelle ultime tre e passa settimane..
Domani notte rivolero' a Melbourne, ho prenotato il volo piu' cheap che ho trovato, mi spiace un po' perche' Perth mi piace un sacco, avrei potuto spendere qualche giorno in piu' qui, ma va bene uguale.
In pochi giorni avro' quindi di nuovo il pc, il mio cell italiano, everything e postero' foto e racconti del viaggio, per ora, vi basti sapere che sono viva e vegeta e a a a a a a abbronzattissima!

sabato 16 ottobre 2010

Still on the road

Cari fans,
scusate l'assenza, ma nel mio stato attuale la connessione internet e' un'invenzione che ancora deve essere "inventata"..
Brevemende.
Martedi' 4 ottobre siamo partiti da una caldissima e umidissima infernale Darwin e ci siamo diretti prima a sud dove ci siamo fermati a Katherine per 5 minuti.
Rientrare nella "citta'" che mi ha vista cosi' felice mi ha fatto sentire viva; sono entrata dentro il cortile di Coco's ed era vuoto. Tony era nella veranda, con la sua sigaretta sulla sua sedia. Sono entrata dentro con un salto e ho urlato davanti ai suoi occhi sbalorditi: "Tadaaaaaaaaaaaa!!!". S'e' alzato e ci siamo abbracciati ed e' stato bellissimo, ero cosi' emozionata! Coco era a Bali in vacanza, ma sono andata comunque a salutare John, nella sua baracchetta in fondo. Anche con lui ci siamo abbracciati tutti sudaticci, mi ha detto che mi aveva vista entrare in cortile e aveva esclamato, ma quella e' Maria! Sono andata a riempire le bottiglie di acqua al lavandino vicino al bagno dei campeggiatori e c'erano dei ragazzi che suonavano la chitarra intorno al tavolone li' vicino; li ho invidiati un po'. Dall'emozione poi, ho tipo lasciato la meta' del contenuto della mia borsa per cui sono dovuta rientrare 4 volte per riprendermi le cose, ci siamo salutati quindi una decina di volte. Spero di ritornare li' prima o poi, lo spero proprio davvero.
Siamo poi ripartiti e il viaggio vero e' iniziato. Siamo passati da Kununurra, Hall's Creek, Broome, Port Hedland, Karijini National Park e da ieri siamo a Exmouth; oggi dovremmo andare a visitare il Cape Grange National Park.
I ragazzi sono ok, io mi sento un po' tagliata fuori, non sono perche', diciamo che mi autotaglio fuori, ma credo che sia normale. Sono molto sulle mie, ma non sto male, me la sto davvero godendo, nonostante le mosche, la polvere rossa ovunque, il non lavarsi quasi mai, il mangiare qualsiasi cosa, il dormire a cazzo.
Nonostante tutte queste cose, vedo cose spettacolari ogni giorno.
Baobab immensi trasformati in prigione, bush a perdita d'occhio, spiagge favolose, mare turchese, canyon a strapiombo.. Ieri sera abbiamo guardato il tramonto dal faro di Exmouth con banchi di balene che saltavano e spruzzavano nell'acqua.
Priceless.

sabato 2 ottobre 2010

On the road again

Ebbene si.
Una mattina di inizio settimana mi sono messa sul tavolo in soggiorno con il pc con la ferma intenzione di sbloccarmi dalla situazione di impasse in cui mi trovavo.
E ce l'ho fatta.
Cerca che ti cerca ho trovato l'annuncio di Cat, una ragazza canadese che partiva domenica, quindi domani da Darwin in direzione ovest. L'ho chiamata e le ho chiesto se davvero volevano partire domenica e mi ha risposto che actually la data di partenza era stata spostata di un giorno; ho fatto due rapidi calcoli e mi sono detta: VAI!!!!
E così qualche giorno dopo ho prenotato il volo one way per Darwin.
Stasera è la mia ultima sera al ristorante a Sorrento, domani mattina andrò a Melbourne e la sera prenderò l'aereo. Cat mi verrà a prendere all'aeroporto di Darwin a mezzanotte e un quarto, dormirò da loro (insieme a lei ci sono un ragazzo italiano e un inglese) e la mattina dopo aver fatto la spesa, partiremo in direzione sud ovest!!!
Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
L'unica cosa che mi inquieta un attimo è la mia situazione economica: non essendo riuscita a trovare un secondo lavoro la mattina e non essendo busy la sera al ristorante, ho lavorato pochissimo e di conseguenza messo da parte pochissimo.
Oh, al limite venderò il mio corpicino ad un camionista e mi farò riportare a Melbourne!
Non vedo l'ora di avere il culo poggiato sul sedile posteriore della macchina, gli occhi incollati sulla strada e sul bush intorno a me, addosso solo pantaloncini, canotta e litri di sudore per il caldo.
Yeaahhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!!
Per il resto, che dire, la qualità della mia vita nella Peninsula è di molto migliorata grazie alla presenza di quel pazzo cazzone di Nicola con cui, come al solito, ci siamo lanciati in minchiate ininterrotte, gag stupide, birrozze in spiaggia, fish & chips, pasti improbaibili, gite nottturne sulle back beach per il solo piacere di guardare la luna piena e sentire il fragore delle onde, film sessions alle due di notte citando le battute dei nostri film preferiti a memoria.
Dal punto di vista prettamente fisico sono stata vittima di una semi influenza caratterizzata da una grossa grassa tosse che mi ha fatto sentire molto in sintonia con mio zio Salvatore.
Dal punto di vista psicologico, sono un vulcano pronto ad eruttare ad ogni minuto, sto per scoppiare, non ze la fazzo piùùùùùùùùùùùù!!!!!!!!!!!!!!!