martedì 26 ottobre 2010

Stangherrissima..

Dall'aeroporto di Perth, con la complicita' di una connessione gratuita, vi scrivo.
Sto per lasciare Perth e tornare alla mia amata Melbourne.
Sono stanchissima, il mio corpicino e' provato da settimane di dieta squilibrata, poche ore di sonno, contrari agenti atmosferici, scarsissima igene e attivita' fisica imprevista.
Mi fa male tutto, dalla testa allo stomaco alle ossa agli occhi.
Mi aspetta una notte lunghissima, arrivero' a Melbourne all'alba, riusciro' ad essere a casa di Claudia, la mia santissima e bellissima cugina in mattinata. Dopo una doccia corroborante e profumante mi buttero' nel letto, al mio risveglio i successivi 1829734917864 minuti li passero' col culo incollato alla poltrona speciale di Rob, una di quelle con le palline che ti massaggiano la schiena. Dopodiche' potro' tornare ad una normale vita sociale.
Vi lascio, una cicciona mi mette prescia per finire.
Mi butto su una panchina aspettando che mi imbarchino, sperando che non facciano in mille pezzi il mio stupendosamente anni 90 zainone e sforzandomi a tutti i costi di non addormentarmi col rischio di non imbracarmi.
Vi lascio, trovero' una bottiglietta di Yakult in tutto l'aeroporto per risistemarmi lo stomaco?
Non credo proprio..

Nessun commento: