venerdì 11 febbraio 2011

And as for travelling alone, fuck it, that's the way it has to be and that's the way it is

My name is Richard.
So what else do you need to know?
Stuff about my family or where I'm from
None of that matters
Not once you cross the ocean and cut yourself loose
looking for something more beautiful, something more exciting, something more dangerous.
So after 18 hours in the back of an aeroplane, 3 dumb movies, 2 plastic meals, 6 beers and absolutely no sleep
I finally touched down
in Bangkok
This is it, Bangkok, good time city, gate way to south East Asia, this is where the hungry come to feed.
So never refuse an invitation, never resist the unfamiliar, never fail to be polite and never upstay a welcome, just keep your mind open and suck in the experience, if it hurts, it's probably worth it.
The only downer is everyone's got the same idea, we all travel thousands of miles just to watch tv and check in to somewhere with all the comforts at home and you gotta ask yourself: "What is the point of that?"
And as for travelling alone, fuck it, that's the way it has to be and that's the way it is.   

Il monologo all'inizio del film "The Beach".
L'ho visto una notte, mentre viaggiavo da sola, lungo la costa del Queensland, in pullman da Rainbow Beach a Arlie Beach. Scappavo da un'incontro scomodo, quello con lo psicopatico della teoria mondiale del complotto e il giorno dopo sarei arrivata al caldo caldo.
Rivedere questo film in quel momento della mia vita è stato bellissimo.
Un altro dei mille momenti vissuti lì che non scorderò mai.
E ha mille volte ragione il nostro Richard.
Viaggiare da soli è il solo modo di farlo. E se fa male, molto probabilmente ne vale la pena.
E così è stato per me.
Dolorosissimo a tratti, ti fa aprire tutte le ferite che pensavi di avere chiuso e ti fa aprire tanti cassetti nascosti con dentro bugie e paure e difetti. E stai male. Ma poi quando hai visto tutto, quando sei stato così male, tutto il mondo è ai tuoi piedi.
Ed è questo che voglio tornare a fare. Ho mille piani in testa.
Ma voglio esattamente ritrovarmi in questa situazione.
Trovarmi persa e impaurita in un posto in cui non conosco nessuno.
Sbattermi in faccia la mia realtà, il mio dentro, la mia anima, rivoltarla tutta e poi far cadere il mondo ai miei piedi.
Aaaaaaaaah.
'Notte guys.

Nessun commento: