giovedì 31 maggio 2012

Maggio parigino

E giusto per rimanere in tema parigino, durante il famoso weekend con il morto, impegnate nella vasca sugli Champs Elisées, complice Mario che voleva prendere dei libri per i bimbi abbiamo fatto tappa al Virgin Megastore e lì, scese le scale ci siamo ritrovate davanti ad un espositore carico di libri di cucina e per puro caso, mi sono imbattuta in loro due:





E potevo lasciarli lì ad accumulare polvere? NOOOOOOOOOOOO!!!!!!!
E potevo poi non leggerli morbosamente per carpirne ogni segreto? RINOOOOOOOOOOOOO!!!!
E quindi un paio di domeniche fa mi sono dedicata alla Tarte Fraises Mascarpone che potete trovare alla pagina 120 del libro qui su a sinistra, ovvero "Sucré".

Innanzituto gli ingredienti sono:

Per la base
120 gr di burro
70 gr di zucchero a velo
25 gr di farina di mandorle
1 pizzico di sale (il libro diceva fleur de sel, ma ne ero sprovvista)
1 pizzico di vaniglia
1 uovo
200 gr di farina

Per il ripieno
2 fogli di colla di pesce
60 gr di panna fresca
125 gr di zucchero semolato
500 gr di mascarpone
400 gr di fragole

Ed ecco come l'ho fatta:

La base: unire tutti gli ingredienti al burro tagliato a pezzetti, senza lavorare troppo il composto, come se fosse una frolla; formare una palla, avvolgerla con pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per almeno 2 ore. Dopo il riposo stenderla ad uno spessore di 4-5 mm e con il disco ottenuto foderare uno stampo da 24 cm con cerniera apribile imburrato e infarinato. Con una forchetta bucherellare la base per evitare che si gonfi durante la cottura e coprirla poi con della carta forno (io la bagno e la strizzo) e dei fagioli secchi. Infornare nel forno precedentemente riscaldato a 170° e far cuocere per 20 minuti o finchè non assume un colore dorato. Togliere subito dal forno e far raffreddare.

Il ripieno: mettere la colla di pesce in ammollo nell'acqua calda per 10 minuti, dopodiché strizzarla per eliminare l'acqua in eccesso. Intanto in una pentola portare la panna e lo zucchero a ebollizione, ritirarli dal fuoco e incorporare la gelatina strizzata. Una volta raffreddati, unirli al mascarpone e mescolare bene. Versare quindi il composto sulla base e mettere a solidificare nel congelatore per 20 minuti. 
Passati questi, tagliare le fragole (meglio se di dimensioni uguali tra di loro) e disporle a spirale sulla tarte, io sono partita dai bordi per evitare di 'saltare' il centro e far venire uno sgorbio.

E infatti non è venuta per niente uno sgorbio!
Ed era buonissima!
L'unica cosa è che magari la prossima volta metterei meno mascarpone, 100 gr in meno, maybe.

Ecco la foto:



Nessun commento: